Eugenio Raimondo

"non basta sapere, bisogna anche applicare
non basta volere, bisogna anche fare."
                                          (J.W. Goethe)

Eugenio Raimondo con Roberta Capua a UnoMattina

Google

banner


20/06/2019

Curriculum
Titoli
Congressi nazionali
Conferenze e congressi internazionali
Docenze
Società scientifiche e culturali
Ordini professionali
Attività medica
Attività specialistica
Attività giornalistica e consulenze
Servizio militare
Titoli onorifici
Pubblicazioni
Università
La Sapienza Roma
NY University
Göteborg University
Attività lavorativa
Studio di Roma
Studio di Paola
Ospedale Israelitico
Ospedale di Cetraro
Studio medico
Attività sociale
Associazione Euridice
Attività teatrale
ANFAAS
SIOH
Collaboratori
SIOH Calabria
Documenti
Editoriali
Testimonianze
La mia vita


MTM n. 27

Direttore responsabile della rivista Medical Team Magazine

Pubblicato il numero 27.


Clownterapia
Ridere per vivere

logo Medical Team

Studio di Roma
Via I.Nievo 61, 00153 Roma
tel. 06 5813375-5811022

Mappa


logo Medical Team

Studio di Paola
C.da Tina,
87027 Paola (CS)
tel. 0982 621005-582208

Mappa




Editoriali

Guardando il cielo
MEDICAL TEAM MAGAZINE Anno 2 - Numero 5/6 - set/dic 2003


File al supermercato, sponsor, pannelli pubblicitari, mercificazione, occhiali da sole, un neo da togliere per vederti più bella, televisioni che si rincorrono, utenti ubriachi, false droghe incriminate, sentimenti soffocati, pianti fugaci, uomini senza più una fede, uomini che credono, no-global.
Un uomo si buca mentre la pioggia batte forte sui vetri sporchi della sua dimora, altri invece brindano una nascita, un uomo si masturba nel bagno di una clinica mentre la sua donna aspetta il suo seme. Figli si abbandonano nei cassonetti. Uomini che fingono di amare, donne che fingono di godere. Funerali di Stato e morti in silenzio. La maratona di New York, una bomba al cioccolato, una bomba senza cioccolato, una sala operatoria, un albero spezzato dal vento, un fiore che sboccia, un aereo che decolla, un bimbo che piange, un marinaio che riabbraccia i suoi cari. Un uomo con la testa senza più un corpo, un altro con il corpo senza mai la testa. A questa realtà l’uomo spesso sfugge: una pizza con gli amici, una birra, una grappa. Momento ormai indispensabile di aggregazione umana. Ma mai insieme guardiamo il cielo. Il cielo, ispiratore degli antichi maestri. Azzurro infinito ma cangiante.
Non ci piace sognare, per non essere più malinconici. Restiamo soli senza osare di più. La solitudine è il vero male che dobbiamo sconfiggere. È il vero handicap dell’uomo. È quell’handicap invisibile che si cela dietro un vestito nuovo, un rapido amplesso, un’automobile veloce, una donna straniera, la sua pelle candida e i suoi capelli morbidi. Un mendicante all’angolo della strada mi guarda. «Perchè questa scelta», gli chiedo? «Avevo un lavoro, ero stimato, ma mi sentivo solo», mi risponde. «Oggi non posseggo nulla, la mia casa è questo robusto cartone, il mio corpo è stanco, il mio cibo misero non è l’inutile, i miei panni sono l’indispensabile, ma guardo il cielo e non mi sento più solo». «Le nostre solitudini si devono confrontare», gli rispondo.Dobbiamo crescere! E parlando del cielo anche per noi ci fu una pizza, una birra e una grappa.

Il prezzo che paghi per ogni tuo progetto tanto è più grande quanto più esso è elevato. Quando trovi ostacoli, muri invalicabili, strade incerte, occhi che non ti vedono, orecchie che non ti ascoltano, ma credi che quello che dovrai fare è giusto, non ti fermare mai, combatti, anche dedicandovi la vita se necessario. Ciò che credi sia giusto però dovrà essere valutato da persone di fede e di saggezza affinché ciò in cui credi non sia solo l’influenza del tuo piacere, il risultato di passate sofferenze. Cerca quindi sempre il confronto e se otterrai risposte giuste e per te di conforto, allora non fermarti mai, perché il mondo ha bisogno di uomini coraggiosi e forti. Il prezzo che pagherai forse è alto, ma certamente il tuo contributo lo è altrettanto.

Eugenio Raimondo © 2007 www.eugenioraimondo.it
webmaster: Vetere Domenico