Eugenio Raimondo

"non basta sapere, bisogna anche applicare
non basta volere, bisogna anche fare."
                                          (J.W. Goethe)

Eugenio Raimondo con Roberta Capua a UnoMattina

Google

banner


20/01/2019

Curriculum
Titoli
Congressi nazionali
Conferenze e congressi internazionali
Docenze
Società scientifiche e culturali
Ordini professionali
Attività medica
Attività specialistica
Attività giornalistica e consulenze
Servizio militare
Titoli onorifici
Pubblicazioni
Università
La Sapienza Roma
NY University
Göteborg University
Attività lavorativa
Studio di Roma
Studio di Paola
Ospedale Israelitico
Ospedale di Cetraro
Studio medico
Attività sociale
Associazione Euridice
Attività teatrale
ANFAAS
SIOH
Collaboratori
SIOH Calabria
Documenti
Editoriali
Testimonianze
La mia vita


MTM n. 27

Direttore responsabile della rivista Medical Team Magazine

Pubblicato il numero 27.


Clownterapia
Ridere per vivere

logo Medical Team

Studio di Roma
Via I.Nievo 61, 00153 Roma
tel. 06 5813375-5811022

Mappa


logo Medical Team

Studio di Paola
C.da Tina,
87027 Paola (CS)
tel. 0982 621005-582208

Mappa




Editoriali

Dicono di noi
MEDICAL TEAM MAGAZINE Anno 1 - Numero 2 - nov/dic 2002


Rieccoci. Grazie a voi lettori siamo più motivati di prima a continuare questa nuova avventura. Stanchi di scrivere solo ricette. Stanchi di leggere solo esami di laboratorio. Certi che il nostro tentativo di dare un servizio inedito potrà servire almeno a qualcuno.
E tanto ci basta. Tutto il resto è di più. Il nostro vero obiettivo rimane quello di creare una simbiosi tra il medico, i servizi sociali, il volontariato affinché la nostra attività sia finalizzata non solo alla pura “terapia farmacologica” ma anche all’assistenza, sino all’amore verso la persona.
Nel corso della mia vita professionale ho compreso importanti elementi utili al successo della terapia: la personalità dell’individuo, il suo contesto sociale, il grado di accettazione della stessa, il modo di porgersi verso di essa.
Spesso mi chiedo se oggi è ancora valido il detto: “Mente sana in corpo sano”.
Io credo che la mente può essere anche sana in un corpo malato se quella mente è di un individuo perfettamente integrato con gli altri. Lavorando con ragazzi portatori di handicap fisici e psichici, riesco a percepire la loro felicità interiore quando pur non avendo un corpo sano hanno tanto amore intorno a sé. Quindi la medicina dovrà cambiare.
Non dobbiamo fermarci soltanto all’aspetto finale della nostra attività, cioè curare il sintomo ma indagare lo stato generale del paziente, il suo vivere quotidiano, il suo rapporto con gli altri, scoprire quali sono le sue vere necessità.
La figura dello specialista, conoscitore selettivo di una particolare patologia, ha portato il paziente ad affidare il proprio corpo, suddiviso in tante piccole porzioni, al medico di turno: il più bravo. Ritengo quindi che sia importante far rinascere la vecchia figura del medico di un tempo, conoscitore e confidente dell’individuo.

Eugenio Raimondo © 2007 www.eugenioraimondo.it
webmaster: Vetere Domenico